Agostino d'Ippona by Kurt Flasch

By Kurt Flasch

Show description

Read Online or Download Agostino d'Ippona PDF

Similar italian_1 books

La casa della sapienza. Voci e volti della sapienza biblica

Che senso ha l'universo? Qual è il rapporto dell'uomo con le cose? Qual è ilsuo posto nel mondo, nella società, nella famiglia? Cos'è quella presenza cheil credente avverte intorno a sé, quella voce che lo interpella con autorità? In realtà le voci che lo raggiungono sono different e invitano in direzione opposta: come può orientarsi?

Extra resources for Agostino d'Ippona

Example text

Dionisio accusa i governanti, denuncia la cattiva conduzione della guerra, la classe dirigente corrotta e pavida: si fa amico il popolo, i patrioti, le classi povere. Non passa molto tempo perché quel giovane coraggioso e carismatico diventi generale (strategòs), comandante, Signore della Sicilia (archòn Sikelìas). La sua vita fu complessa e per certi versi indecifrabile, travolta nella memoria dei posteri da una storia leggendaria che sembra dissimularne il senso e il segno, più che svelarlo. Di certo, l’ascesa di Dionisio incontrò molti ostacoli, anche nella stessa Siracusa.

Da questa pietra nacquero palazzi e templi, colonne e fortezze; da qui furono ricavati i blocchi con cui costruire il Teatro adagiato sul Temenite. In principio, quello che ora appare come un arco di pietra che si estende per un chilometro e mezzo, pieno di grotte, doveva essere un enorme costone roccioso affacciato sul Porto Grande; poi divenne cava da cui furono estratti milioni di metri cubi di pietra calcarea. Eccole, da ovest verso est: le Latomie del Paradiso (con l’Orecchio di Dionisio, la Grotta dei Cordari e la Grotta del Salnitro), le Latomie della Intagliatella, quelle di Santa Venera e, ancora, le Latomie del Casale, su cui si affaccia una via stretta e seminascosta in un angolo deserto e segreto nel cuore pulsante della città.

Questo luogo così “speciale” possiamo vederlo ancora oggi, perfettamente conservato, nell’ipogeo di Casa Bianca: è il miqweh della più grande comunità ebraica siciliana, dopo quella di Palermo, in età medievale. Palazzo Montalto, particolare raffigurante una stella di David. Foto di Daniele Aliffi Via Alagona n. 52. Varchiamo la soglia del palazzotto che è lo scrigno di un tesoro rimasto nascosto per secoli, da quando gli ebrei cacciati da Siracusa nel 1492 lo seppellirono perché non fosse profanato.

Download PDF sample

Rated 4.55 of 5 – based on 26 votes